Il presidente Trump ha ipotizzato la guerra fredda con la Cina

Melek Ozcelik
briscola EconomiaNotiziaLe migliori tendenze

Sommario

L'amministrazione Donald Trump inasprisce i visti per i giornalisti cinesi

Relazione tesa

Non ci sono dubbi su quanto sia intensa la situazione tra Cina e Stati Uniti al momento.



Alcune persone hanno persino dedotto che questa sia una guerra fredda, una nuova, e c'è una ragione dietro.



In una conferenza stampa in corso, il presidente Trump aveva parlato di avere la prova definitiva che il COVID-19 aveva avuto origine da un laboratorio a Wuhan.

Aveva avvertito la Cina che se i connazionali statunitensi avessero scoperto che l'intera faccenda era un attacco intenzionale, le ripercussioni sarebbero state fatali.



Leggi anche: Assassin's Creed- Valhalla: i fan si aspettavano di più dal trailer

briscola

Risultati ( Trump)

Tuttavia, non ci sono dati scientificamente supportati che consentirebbero loro di incolpare la Cina in tutto e per tutto.



Abbastanza sorprendentemente, i risultati finora si sono rivelati tali che il virus non è stato affatto creato dall'uomo.

Questo ha molto a che fare con la psicologia, affermano alcuni ricercatori.

Le grandi cose nascono da fatti molto meschini, le parole e le azioni sono esagerate e con il tempo si crede che siano vere.



Questo potrebbe essere proprio il caso qui. O no. Lo sapremmo presto.

Cosa Procede

Dopo tutto quello che è successo, l'amministrazione Trump si sta ora assicurando che le linee guida sui visti per giornalisti e giornalisti cinesi siano più rigide che mai.

Secondo quanto riferito, i visti cinesi saranno limitati a soli 3 mesi. Potresti estendere il tuo visto ma questo sistema non doveva essere applicato prima.

Queste regole, tuttavia, non si applicano ai giornalisti di Macao e Hong Kong perché sono semiautonomi.

L'amministrazione ha pianificato di applicare questa politica da lunedì in poi, come ritorsione per il giornalismo indipendente cinese.

Perché già a marzo la Cina aveva parlato di espellere dal proprio Paese tutti i giornalisti americani di 3 testate giornalistiche di assoluta importanza. Da allora c'è stata una tensione tremenda nelle relazioni tra Cina e Stati Uniti, e ora la pandemia ha ulteriormente rafforzato la trazione. Avendo già ucciso più di 2 milioni di persone in tutto il mondo, il Coronavirus continua a rappresentare una minaccia.