La seconda stagione di My Unorthodox Life ritorna contrastando tutte le sue critiche

Melek Ozcelik
Divertimento

Ancora più sfarzo e abbagliamento! Dopo la popolarità della sua prima stagione su Netflix, My Unorthodox Life è stata rinnovata per la stagione 2 a settembre 2021. La mia vita non ortodossa Stagione 2 si concentrerà anche sulla moda, la famiglia e tutte le cose meravigliose.

Segue la mia vita non ortodossa Julia Haart , CEO di Elite World Group, e la routine quotidiana della sua famiglia a New York City. Dopo aver lasciato il suo villaggio ebraico ultra-ortodosso a nord. La stilista dimostra la sua esperienza commerciale. Tira fuori anche la sua piacevole vita familiare con i figli Batsheva, Shlomo, Miriam e Aron del suo ex marito Yosef Handler. L'attuale coniuge di Julia, Silvio Haart, e il COO di Elite, Robert Brotherton, fanno entrambi apparizioni nello show.



la mia vita non ortodossa stagione 2



Dopo il divorzio da Hendler, l'autrice sfacciata lasciò la comunità ebraica ortodossa a Monsey, New York. Ha lasciato il marito poco prima di affermarsi nel mondo della moda. I nove episodi della prima stagione erano disponibili sul servizio di streaming a luglio 2021. Mentre Julia si destreggiava tra affari e responsabilità genitoriali, ognuno dei suoi figli si sforzava di forgiare la propria identità. Hanno lasciato la loro città natale e si sono stabiliti in una nuova vita a Manhattan. Mentre sono state pubblicate poche informazioni sulla prossima seconda stagione dello show. La famiglia Haart ha previsto con entusiasmo le trame future.

Leggi anche: False Identity Stagione 2: guarda Netflix Crime Drama!



Anche i figli di Julia hanno espresso la loro eccitazione per i prossimi episodi. Miriam, sua figlia minore, ha presentato in anteprima il ritorno dello show su Instagram ad ottobre, scrivendo: SIAMO TORNATI PER UN'ALTRA STAGIONE!! Preparati per l'uscita della STAGIONE 2 di #MyUnorthodoxLife su @netflix!!!.Scorri verso il basso per scoprire tutto ciò che sappiamo La mia vita non ortodossa stagione 2 finora:

Sommario

Di cosa parla la storia?

La prima stagione di My Unorthodox Life si conclude con una festa. È giusto che dopo nove episodi in cui Julia Haart e la sua famiglia litigano, si comportino, collaborino e competono. Alla fine tutto si risolve in un pasto abbondante. quando La mia vita non ortodossa Stagione 2 arriverà, che è stato annunciato questo autunno del 2021. Possiamo aspettarci più tempo per la famiglia Haart in questa seconda stagione.



la mia vita non ortodossa stagione 2

Lo spettacolo è incentrato su Haart, CEO e co-proprietario di Elite World Group, un'importante agenzia di modelle. Ma prima di raggiungere la vetta del mondo della moda. Era una casalinga in un quartiere ebraico ultra ortodosso. È partita all'età di 43 anni, otto anni fa. Haart si è sentita pronta a condividere la sua storia dopo essere rimasta in silenzio sul suo passato per tutta la durata della sua carriera.

La famiglia di Haart è il fulcro della sfilata, nonostante tutte le sue passerelle e le visioni dietro le quinte della moda. Questo è fatto apposta: in un'intervista con Oprah Daily, Haart ha dichiarato di attribuire ai suoi figli, in particolare a sua figlia Miriam, la decisione di lasciare il suo matrimonio e andare a Manhattan da Monsey, New York.



Leggi anche: Se succede qualcosa ti amo: cortometraggio emozionale Netflix!

Non sarei mai scappato se non fosse stato per [ Miriam ]. La stavano tormentando e non ce la facevo più. Si è semplicemente rifiutata di obbedire e hanno continuato a insistere su di lei, e ho sentito che un giorno avrebbe scattato Haart ha dichiarato.

Quando è stato rinnovato?

Julia ha rivelato la notizia del rinnovo della Stagione 2 in un'intervista a Ellen DeGeneres nel settembre 2021. Non è stata però specificata una data di uscita, dato che la prima stagione è stata rilasciata quest'estate. Quindi, la seconda stagione potrebbe arrivare nell'estate del 2022.

Cosa possono aspettarsi i fan nella seconda stagione di My Unorthodox Life?

Julia Haart è stata a bocca aperta La mia vita non ortodossa Stagione 2, ma Netflix ha lasciato cadere alcune indicazioni su cosa presenterà la stagione. Secondo Variety, il portale di streaming presenterebbe moda, famiglia, emancipazione femminile, spiritualità e favolosità, oltre ovviamente a Haart. Haart tornerà come produttore esecutivo insieme Jeff Jenkins , Ross Weintraub e Reinout Oerlemans, secondo il sito.

Chi farà un ritorno?

Anche se Netflix non ha ancora annunciato ufficialmente l'elenco del cast, dato che il comunicato stampa fa riferimento alla famiglia di Julia. Sembra lecito ritenere che l'intera famiglia tornerà per la stagione 2, inclusa la figlia maggiore di Haart, l'influencer dei social media Batsheva; Il figlio maggiore di Haart, Shlomo, che abbiamo visto per l'ultima volta frequentarsi e prepararsi per frequentare la scuola di legge; La figlia più giovane di Haart, Miriam, che studia ingegneria del software a Stanford; e il figlio più giovane di Haart, Aron, che vive ancora part-time nell'ultra-Ortho Silvio, il marito di Haart, e Robert Brotherton, il COO di Elite World Group e braccio destro di Haart, dovrebbero anche tornare nella seconda stagione.

Leggi anche: Tiny Pretty Things Stagione 2: annullata?

Tuttavia, non è chiaro se vedremo il coniuge di Batsheva, Ben Weinstein, nella stagione futura.Dal momento che, Weinstein, che era stato sposato con Batsheva per nove anni, sembrava insinuare che non sarebbe stato presente per la stagione 2. La loro relazione è stata un punto focale della prima stagione, dimostrando come i due fossero maturati da quando Haart ha lasciato la città dove il coppia incontrata e sposata. Us Weekly ha riportato il divorzio della coppia, Weinstein e Batsheva a novembre. Nel novembre 2021, lo stilista maschile ha taggato uno scatto di Instagram, Ufficialmente non famoso, che i follower con gli occhi d'aquila hanno visto come una sottile allusione al programma di reality TV dei suoceri.

Dopo la sua prima, il programma ha suscitato critiche per la sua rappresentazione della vita ebraica ortodossa. La stagione 2 potrebbe risolvere tutti questi problemi

Dopo la premiere della prima stagione di My Unorthodox Life, un certo numero di donne ortodosse e ultraortodosse si sono espresse contro il messaggio di Haart secondo cui le donne in questi gruppi sono oppresse e ci si aspetta che vivano principalmente come coniugi e madri.

Il mio unico scopo nel condividere la mia storia personale è aumentare la consapevolezza su una società indiscutibilmente repressiva in cui alle donne vengono negate le stesse opportunità degli uomini, ha affermato in una dichiarazione al Times. Ecco perché il mio prossimo libro e la seconda stagione del mio spettacolo continueranno a documentare la mia esperienza personale, che spero permetterà ad altre donne di insistere sul prezioso diritto alla libertà. È ancora possibile che l'argomento possa essere affrontato nella stagione 2, poiché Haart lo ha menzionato in una serie di interviste dal debutto dello spettacolo.

la mia vita non ortodossa stagione 2

Quando le è stato chiesto come affronta questi dibattiti di fronte all'aumento dell'antisemitismo, ha detto a ELLE.com: La mia preoccupazione è che nessun maschio, nessun paese, nessuna filosofia e nessuna religione dovrebbero dire alle donne chi sono e a cosa sono destinate fare, altrimenti sono peccatori e terribili. Non si tratta di Dio. Questo non ha nulla a che fare con il giudaismo. Si tratta interamente e completamente di fondamentalismo.

Conclusione

Secondo Bustle, Netflix non ha solo pubblicato una serie di film e serie che descrivono l'esperienza degli ebrei ortodossi da diverse angolazioni, ma ha anche iniziato di recente a sfornare un numero crescente di reality show. Alcuni dei più grandi successi di realtà della società finora sono stati incontri con programmi come 'Love is Blind' e 'Too Hot to Handle', ma ha anche riscontrato successo con serie di realtà più simili a 'My Unorthodox Life', tra cui 'Selling Sunset' e 'Bling Empire', secondo Bustle. I fan di My Unorthodox Life ti diranno, tuttavia, che lo spettacolo è davvero unico.