Move to Heaven: un ritratto toccante della vita, della morte e dell'umanità stessa

Melek Ozcelik
Spostati in paradiso Divertimento

In questo toccante dramma coreano, un addetto alle pulizie traumatologico con autismo di Asperger insegna lezioni sulla vita, la morte, la famiglia e l'amicizia. La morte è un tema comune nelle fiction televisive. Ma c'è un elemento che raramente viene rappresentato nei film, o addirittura discusso nella nostra vita quotidiana. Quando non ci siamo, chi si prende cura delle nostre case e dei nostri averi? Nella maggior parte dei casi, supporresti la famiglia del defunto. Ma se non riescono a gestirlo o se non ci sono parenti da aiutare, vengono chiamati gli addetti alla pulizia dei traumi.Il treno Netflix K-Drama continua a girare in attesa di maggio. E la prima del dramma familiare Spostati in paradiso .

Abbiamo tutti i dettagli sulla prima stagione di Move to Heaven, inclusi la premessa, gli attori, il trailer e la data di uscita di Netflix. Spostati in paradiso è un futuro dramma familiare sudcoreano originale Netflix diretto da Kim Sung-ho e scritto dallo sceneggiatore Yoon Ji Ryun . Number Three Pictures e Page One Film hanno creato la serie. È che continua l'impegno multimilionario del servizio di streaming nell'intrattenimento sudcoreano.



Spostati in paradiso



Spostati in paradiso sarà l'ottava serie originale Netflix sudcoreana ad essere rilasciata al suo debutto. Non sorprende che Netflix continui a investire in materiale sudcoreano. Dato che il paese continua a produrre alcuni dei più famosi programmi televisivi non in lingua inglese di Netflix.

Sommario



Quando sarà disponibile la prima stagione di Move to Heaven su Netflix?

Possiamo confermarlo ufficialmente Spostati in paradiso apparirà su Netflix venerdì 14 maggio 2021. Tutto grazie alla pubblicazione del video teaser. Poiché la serie è un Netflix Original e non è concessa in licenza all'estero, tutti i 16 episodi saranno accessibili per la visione quando verrà presentato in anteprima.

Qual è la storia dietro Move to Heaven?

Geu Roo, un ragazzo con la sindrome di Asperger, lavora per suo padre Spostati in paradiso impresa di pulizie traumatologiche. La missione dell'azienda è organizzare gli effetti personali dei defunti che sono stati lasciati indietro dopo la loro morte. Con il loro studio Move To Heaven (anche il nome del dramma), Han Geu-ru (interpretato da Tang Jun-sang ) e suo padre Jeong-u (Ji Jin-hee) forniscono un tale servizio e si avvicinano a ogni stanza che puliscono con rispetto e cura. Jeong-u pensa che gli oggetti lasciati dal defunto possano ancora raccontare la loro storia. Il team padre-figlio usa le cose che setacciano per mettere insieme un'immagine di chi sono i loro clienti. E occasionalmente per risolvere le difficoltà che circondano la loro morte o che possono avere un impatto su coloro che sono rimasti indietro.

Leggi anche: Breaking Bad Stagione 7: sta tornando?



Il padre di Geo Roo muore poco dopo, portando nella sua vita suo zio Sang Goo separato. Sang Goo assume il ruolo di protettore di Geu Roo e i due lavorano insieme per operare Spostati in paradiso . Sia il padre che il figlio creano una coppia tenera ma spaventosa. Ma quando Geu-padre ru muore inaspettatamente, deve affrontare la propria perdita. Come se non bastasse, il ventenne viene poi presentato a uno zio di cui non era a conoscenza. Sang-gu ( Lee Je-hoon ) è appena uscito di prigione e non è entusiasta di essere nominato tutore del figlio del suo defunto fratello estraniato, che trova difficile da comprendere a causa delle condizioni Geu. ru's Asperger.

Spostati in paradiso

Qual è il conteggio totale degli episodi e i tempi di esecuzione?

Tutti i sedici episodi avranno una durata approssimativa di sessanta minuti.



Quali lezioni di vita insegna questo film?

Quello che segue è un esame dell'umanità davvero toccante, adorabile ed esilarante. Nel corso di dieci episodi, Spostati in paradiso insegna lezioni sulla vita, la morte, la famiglia e l'amicizia. Ti incoraggia a pensare più profondamente al concetto di bene e male, dimostrando attraverso i suoi personaggi multidimensionali che la vita non è sempre in bianco e nero come la descrive la televisione. Ci sono molte trame emotive nel programma, ma sono tutte gestite con delicatezza. I registi di solito non gestiscono con cura malattie neurologiche come quella di Asperger – come si è visto più recentemente in Sia's Music – ma la rappresentazione di Geu-ru sembra rispettabile e realizzata con gusto.

Mentre vediamo le sue lotte, vediamo anche la sua genialità: il suo impegno incrollabile nel fare bene ai morti, la sua inesauribile capacità di prendersi cura delle storie delle persone anche quando anche le persone a loro più vicine hanno perso interesse e il suo cervello acuto e veloce che lo tiene tre passi avanti rispetto alla concorrenza. È un personaggio che sembra essere stato scritto pensando all'amore, ed è difficile non innamorarsi di lui.

Leggi anche: The Protector Stagione 5: rinnovata o annullata?

Altri argomenti ancora proibiti in Corea sono trattati con la stessa delicatezza. Invece di concentrarsi troppo su come la società potrebbe rispondere a una relazione LGBTQ+ in un episodio, gli sceneggiatori si concentrano sulla storia d'amore al centro, condividendo discretamente un messaggio di forza e coraggio nel processo.

Cosa c'è di così straordinario nel film?

C'è zero romanticismo

Non ci sono molti K-drama che non hanno connessioni romantiche. La maggior parte dei K-drama ruota attorno alla storia d'amore tra i due protagonisti e, se sei fortunato, otterrai una parvenza di narrativa per far andare avanti la storia d'amore. Non ci sono sequenze di innamoramento o scene di casti baci Spostati in paradiso . Per dieci episodi, sono tutte storie narrative ed emotive mentre Geu-ru e Sang-gu immaginano le vite dei defunti attraverso gli oggetti che si sono lasciati alle spalle. È straziante molte volte, ma non batte mai il cuore.

Nessuno è troppo bello per essere reale e nessuno dei personaggi maschili indossa il rossetto

In una scena di baci di K-drama, abbiamo spesso riflettuto su chi sarà il rossetto a macchiare per primo: il protagonista maschile o quello femminile. Ma, ehi, niente di tutto ciò ha importanza Spostati in paradiso . Per cominciare, non ci sono scene di baci e gli individui sembrano essere normali, piuttosto che volpi a nove code secolari in forma umana con lineamenti pallidi e labbra rosso rubino, o avvocati mafiosi italo-coreani con capelli e carnagione impeccabili. Nessuno dei personaggi femminili nel cast di supporto è stupendo o innaturalmente attraente.

Leggi anche: Criminal Uk Stagione 2: Che si tratti di un'enorme delusione

Sì, gli attori e le attrici sono più attraenti delle persone normali nella vita reale, ma nel programma dovrebbero interpretare persone normali che sembrano normali.

Spostati in paradiso

Le situazioni sono reali e spaccate. Nessun elemento di fantasia o coincidenze convenienti

I K-dramas spesso incorporano la fantasia, il che li rende un eccellente materiale diversivo dalla nostra vita reale e monotona. Tuttavia, ci sono momenti in cui vuoi semplicemente guardare la TV senza un monarca terribilmente attraente che può viaggiare tra regni paralleli o un mostro simile a una divinità che si innamora di un umano indifeso. Le situazioni in Spostati in paradiso sono un po' più realistici del normale K-drama. Per dirla in altro modo, queste sono situazioni che possono accadere agli individui nella vita reale. Tuttavia, poiché è un dramma, la narrazione dovrebbe essere drammatica in una certa misura. Ad esempio, qui si praticano combattimenti illegali in gabbia, grazie al cuore d'oro dello zio teppista Sang-hidden gu.

Affronta problemi sociali spesso ignorati o ignorati nei tipici K-drama

Autismo, demenza, eutanasia, suicidio, abusi domestici, figli trascurati e relazioni socialmente disapprovate sono solo alcuni degli argomenti affrontati in Spostati in paradiso , che copre dieci episodi. Naturalmente, non c'è un'immersione approfondita in questi temi difficili, ma il fatto che un K-drama dovrebbe coprire così tanti argomenti che di solito vengono ignorati a favore delle relazioni amorose la dice lunga. Questo è il dramma che fa per te se preferisci i tuoi drammi con un po' più di empatia e un po' meno di stupidità.

È come guardare un film straniero indie di 10 ore

La musica dentro Spostati in paradiso è sottovalutato. È abbastanza silenzioso. Non ci sono urla o grida da parte dei personaggi. Riguarda le cose che non vengono dichiarate e i momenti emotivi che si verificano nel mezzo. E questo non è qualcosa che ti aspetteresti da un K-drama.

Conclusione

Come Spostati in paradiso procede, vengono rivelate ulteriori informazioni su Geu-ru e sui gu della famiglia Sang, ei due si avvicinano man mano che vengono svelati altri segreti. L'interazione tra Geu-ru e il suo sporco e rozzo zio è uno dei momenti salienti dello spettacolo: la schiettezza e l'inclinazione all'ordine di Geu-ru sono in contrasto con l'atteggiamento terribile e le cattive abitudini di suo zio sporco e rozzo.