Mark Hamill pubblica un post agrodolce confermando che non interpreterà più Luke Skywalker

Melek Ozcelik
Marco Hamill

Marco Hamill

FilmCultura pop

Non è una sorpresa Mark Hamill Gas ha espresso il suo disprezzo per il ritratto di Luke Skywalker nella trilogia sequel. Il Risveglio della Forza ha relegato Luke in un semplice cameo alla fine del film, con lui essenzialmente un McGuffin. Nelle stesse parole di Hamill, odiava quello che Gli Ultimi Jedi per questo personaggio.



L'interpretazione di Rian Johnson del personaggio ha avuto alcune idee interessanti, ma la mancanza di sviluppo del personaggio è stato un stridente cambio di ritmo per i fan. Per non parlare del modo in cui il film emanava l'atmosfera di pensare che fosse più intelligente di quanto non fosse in realtà. I personaggi hanno imparato lezioni che si sentivano non guadagnate e per tutto il discorso sulla diversità; il film tratta davvero male i suoi personaggi femminili e poi finge di essere progressista.



Hamill interpreta il personaggio da Star Wars del 1977 (ora intitolato Una nuova speranza). Dopo che la trilogia originale si è conclusa nel 1983 con Il ritorno dello Jedi; Hamill ha ripreso ancora una volta il suo ruolo nel 2015 con Il risveglio della forza. Ogni speranza che Luke potesse avere un arco narrativo significativo è stata delusa dal continuo avanti e indietro tra Rian Johnson e JJ Abrams.

Leggi anche: Jensen Ackles interpreterà Batman nell'Arrowverse?



Gli ultimi Jedi

L'attore ha ora confermato che non riprenderà il suo ruolo di Maestro Jedi e che ha finito di interpretare il personaggio. È agrodolce proprio come ti aspetteresti e onestamente, è un peccato come la Disney abbia trattato questo personaggio iconico. Questo è ciò che Hamill ha twittato:

Il mio addio è stato nell'Episodio IX ed è stato agrodolce... Amo tutte quelle persone e ho certamente affetto per George e il personaggio che ha creato. Sono pieno di gratitudine per ciò che ha dato a me e alla mia carriera, ma non voglio essere avido. Ci sono ancora tante altre storie da raccontare e tanti grandi attori da raccontare, non hanno bisogno di me.
La parodia che è la trilogia del sequel è attualmente in streaming su Disney Plus.