Le emissioni di carbonio dell'India diminuiscono per la prima volta in quattro decenni

Melek Ozcelik
India

Le fabbriche di emissioni di carbonio dell'India

Le migliori tendenze

Le emissioni di carbonio dell'India diminuiscono per la prima volta in quattro decenni a causa del blocco nazionale imposto dal governo indiano. Continua a leggere per saperne di più. Inoltre, scopri lo stato attuale del coronavirus nel paese.



Stato del coronavirus in India

L'India si sta comportando abbastanza bene nell'affrontare il coronavirus. Inoltre, il tasso di crescita del virus nel Paese si sta stabilizzando. Anche il Organizzazione mondiale della sanità e Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie hanno applaudito le rapide azioni intraprese dall'India per affrontare il coronavirus.



Con la seconda popolazione al mondo, l'India ha ancora meno casi di coronavirus rispetto agli Stati Uniti e ad altri paesi ben sviluppati. Inoltre, il paese ha ad oggi 70.756 casi.

22.455 persone sono guarite. Tuttavia, 2293 persone sono morte in India. Il paese segue un rigoroso blocco con solo i servizi essenziali in esecuzione. Inoltre, il blocco è ancora il 17 maggio 2020. Potrebbe essere esteso in base alla situazione fino a quel giorno.



Le emissioni globali di carbonio sono rimaste statiche nel 2016, ma l

L'India è testimone del calo delle emissioni di carbonio

Le emissioni di carbonio sono diminuite di 30 milioni di tonnellate ad aprile 2020. Inoltre, questo è il primo calo annuale a cui l'India ha assistito in quattro decenni. Inoltre, la domanda di carbone nel paese è diminuita notevolmente.

Solo il 2% delle consegne di carbone avviene ad aprile 2020. Inoltre, anche il carbone e le vendite di importazione sono diminuite. Le vendite di carbone sono diminuite del 10% e le importazioni sono diminuite del 27,5%. Più della metà delle macchine manifatturiere del paese è stata chiusa.



Leggi anche: Il presidente Trump ha ipotizzato la guerra fredda con la Cina

Transito completamente elettrico entro il 2020-Ford

Motivo alla base della caduta delle emissioni di carbonio

Il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha imposto il blocco a livello nazionale dal 17 marzo in poi. Inoltre, scuole, college, uffici e tutti i macchinari economici sono chiusi. Al momento sono operativi solo i servizi essenziali.



Senza attività in corso, anche la produttività e la produzione si sono fermate o ridotte. Pertanto, il livello di inquinamento è diminuito. Di conseguenza, stiamo assistendo a un drastico calo delle emissioni di carbonio.