Britney Spears Documentario sul controllo continuo dei media

Melek Ozcelik
notizie di tendenza Divertimento

Il dramma del conservatore dell'artista pop Britney Spears è emerso saldamente alla luce del pubblico all'inizio del 2021. Dopo aver languito per più di un decennio nell'oscurità oscura, a causa di un episodio del New York Times Presents. Il Documentario di Britney Spears , intitolato Framing Britney Spears, ha documentato come il padre di Spears, Jamie, sia arrivato a controllare il suo denaro e la sua vita quotidiana nel 2008. Ha offerto un ritratto di un ampio sistema di sorveglianza. Ciò ha tracciato ogni mossa della pop star, comprese le registrazioni audio ottenute di nascosto dalla sua camera da letto.

notizie di tendenza



Questo documentario ha anche mostrato gli sforzi del cantante per cambiare e persino annullare l'arrangiamento. Una notevole opposizione è stata espressa da Britney Spears al fatto che la sua vita fosse governata da una tutela ordinata dal tribunale. La sua vita è stata per lo più guidata da suo padre. Anche se nessuno comprende completamente i meccanismi della tutela. Britney Spears ha fatto notevoli progressi per far cessare la sua tutela negli ultimi mesi nella sua campagna. In gran parte a causa della maggiore attenzione del pubblico.



Venerdì sera, The Times, FX e Hulu hanno trasmesso Controlling Britney Spears, un seguito non programmato di Framing. In vista di quella che potrebbe essere un'udienza spartiacque nel caso Spears mercoledì. In esso sono apparsi diversi ex amici e colleghi della Spears. Offrono nuove intuizioni sul mondo finora ben curato della sua curatela sono presenti in questo film.

Leggi anche: Santa Clarita Diet Stagione 4: cancellata da Netflix!



Questo Documentario di Britney Spears è stato elogiato dalla critica in quanto ha fornito uno sguardo all'interno dell'ascesa alla ribalta del famoso cantante. I suoi problemi della metà degli anni 2000, la tutela severamente limitata di suo padre Jamie Spears e il movimento dei social media #FreeBritney che ne è derivato. Britney Spears ha rotto il suo silenzio sul documentario Framing Britney Spears. Ha dichiarato di aver pianto per due settimane perché era imbarazzata dalla luce che le proiettava.

Sommario

Di cosa tratta il documentario di Britney Spears?

Il New York Times nominato agli Emmy Documentario di Britney Spears ha rivelato numerosi fatti sulla sua battaglia durata anni sotto una tutela ordinata dal tribunale. In base a un accordo legale che aveva dominato la sua vita per più di 13 anni. La cantante pop ha detto di essere stata drogata, costretta a lavorare contro la sua volontà. Le è stato anche proibito di rimuovere il suo dispositivo contraccettivo.



notizie di tendenza

In effetti, dal 2008, la vita e la carriera di una delle più grandi cantanti della musica, che ha deliziato il pubblico mentre è diventata acclamata in tutto il mondo negli anni '90, si è fermata. I diritti della Spears furono vincolati da una tutela ordinata dal tribunale all'età di 26 anni. Le sue scelte furono messe in merito alle sue ricchezze e persino al suo corpo nelle mani di altri, incluso suo padre.

Leggi anche: Maya e i tre: serie Netflix fantasy da guardare!



La Spears, che ora ha 39 anni, ha chiesto apertamente di essere rilasciata dalla tutela. Il potere legale di suo padre su di lei è stato revocato, qualcosa che aveva cercato in privato per anni. Questo candidato agli Emmy Documentario di Britney Spears rivela ciò che il grande pubblico potrebbe non sapere sulla tutela della Spears. Anche la sua lotta legale con suo padre su chi dovrebbe essere responsabile della sua fortuna.

Poche rivelazioni scioccanti dal documentario

La sicurezza avrebbe registrato e segretamente le conversazioni di Britney a casa

Alex Vlasov, un ex manager delle operazioni di Black Box Security, ha dichiarato che il presidente della Black Box Security Edan Yemini ha piantato un dispositivo di registrazione nella camera da letto della Spears e ha registrato oltre 180 ore di audio a sua insaputa o approvazione, cosa che secondo lui è illegale. Yemini, tramite un avvocato, ha confutato questo. Vlasov ha rivelato che l'audio gli è stato consegnato su una chiavetta USB da un agente Yemini con la richiesta che tutte le tracce della sua esistenza fossero cancellate. Sospettando illeciti, Vlasov tenne segretamente una copia dell'audio, ma senza una completa comprensione dei contenuti del conservatorio.

notizie di tendenza

L'Iphone di Britney è stato rintracciato

Vlasov afferma che l'incessante sorveglianza di ogni mossa e conversazione di Spears ha raggiunto nuove vette. Attraverso un iPad, il trio ha ottenuto l'accesso alle discussioni private della Spears con sua madre e sua sorella, nonché con il suo avvocato Sam Ingham, appena sollevato, che è stato assegnato dal tribunale all'inizio della tutela.

Leggi anche: La quinta stagione di The Great Pottery Throw Down è tornata in un modo più emozionante.

Un telefono era collegato allo stesso account iCloud dell'iPhone della cantante, in modo che tutto ciò che era memorizzato sul suo telefono venisse visualizzato sull'iPad. La sua cronologia di navigazione, il suo telefono, le sue comunicazioni private sono state utilizzate così frequentemente per manipolarla.

I dipendenti interessati nelle vicinanze di Britney sono stati intimiditi fino al silenzio

L'ex direttore dei costumi della Spears ha fornito informazioni sulla vita del cantante. Tish Yates , che ha lavorato con la Spears nel tour Circus e durante la sua residenza a Las Vegas, ha interagito principalmente con lei tramite Greenhill, che ha guadagnato il 5% delle entrate totali del tour. Quando la Spears aveva bisogno di parlare personalmente con Yates, lasciava messaggi nel suo camerino. La parola che circondava il campo del cantante era che le persone vocali venivano rapidamente espulse, se fossero state fatte entrare. L'avvocato è stato consigliato di venire travestito da idraulico per ottenere l'accesso.

Altri sono stati minacciati

Vlasov ha anche rivelato che la Black Box Security ha spesso inviato investigatori sotto copertura tra la folla durante le proteste di #FreeBritney, dove i fan della Spears devoti e indignati si sono riuniti per opporsi alla tutela e sensibilizzare coloro che hanno accordi altrettanto restrittivi ma mancano della stessa visibilità e piattaforma. Secondo quanto riferito, gli investigatori avrebbero partecipato agli incontri per interagire e sondare i fan per informazioni, in particolare qualsiasi cosa che possa identificarli in modo che possano essere rintracciati in seguito. Era tutto con il pretesto di [essere] per la sicurezza di Britney, ha spiegato Vlasov.

È stata custodita per tutto il tempo

Secondo Alex Vlasov, Black Box ha sempre avuto almeno una persona con sé in ogni momento. Yemini ha collaborato con Jamie Spears per gestire molti elementi della vita quotidiana della Spears, e la società di sicurezza ha persino preso il controllo delle prescrizioni della Spears, fornendole quotidianamente da buste imballate.

I suoi amici e le sue date sono stati indagati e gli è stato chiesto di firmare un accordo di non divulgazione

Nelle sue scoperte nel 2016, un investigatore nominato dal tribunale ha affermato che Jamie controllava tutti gli accessi alla Spears e che la Spears non poteva guidare un'auto da sola o fare amicizia con le persone, in particolare con i ragazzi, a meno che non gli fosse permesso da suo padre. Secondo l'investigatore del tribunale, questi maschi sono stati rintracciati da investigatori privati ​​fino a quando suo padre non ha stabilito che erano appropriati. Anche gli uomini che frequentavano o trascorrevano del tempo con la Spears, secondo Vlasov, dovevano firmare accordi di riservatezza.

Conclusione

Il New York Times Documentario di Britney Spears , che è disponibile su FX e Hulu, esamina anche il seguito appassionato di fan che ha fatto una campagna per Free Britney, così come il trattamento da parte dei media di uno degli artisti pop più famosi di tutti i tempi.Dalla proiezione di Framing Britney Spears, un certo numero di celebrità di Hollywood, tra cui Jennifer Love Hewitt , Jessica Simpson e Dua Lipa, si sono dichiarate a sostegno della Spears, delineando anche le proprie esperienze vissute sotto il costante controllo dei media.